Gnocchi con farina di riso venere e ricotta

da 30 Apr 2018Primi0 commenti

Un uso alternativo di questa tipologia di riso molto difficile da cucinare che nella versione farina trova più facile applicazione. Abbiamo realizzato questi gnocchi con farina di riso venere e ricotta macinando il cereale e ottenendo una farina fresca. Abbiamo condito il piatto con asparagi e pomodorini.

Ingredienti

500 gr ricotta
350 gr farina di riso venere
100 gr farina riso bianca
2 uova
condimento
1 mazzetto di asparagi freschi
6 pomodirini
del parmigiano o formaggio pecorino

Preparazione

farine di legumi proprietà

FARINE DI LEGUMI PROPRIETÀ: 10 MOTIVI PER USARLE

Maciniamo per qualche minuto il riso venere e setacciamo la farina ottenuta. Uniamo la ricotta, la farina ottenuta e due uova in una ciotola ed impastiamo. Lasciamo riposare una mezzora.



Nel frattempo laviamo e puliamo i nostri asparagi trattenendo le punte e tagliuzziamo i gambi nella parte tenera. Al momento opportuno salteremo in padella con olio e una punta di aglio (se lo gradite) aggiungendo 3/4 di un bicchiere di acqua per la cottura lenta per circa 20 minuti. 5 minuti prima del termine della cottura aggiungeremo le punte e i pomodorini tagliati in due.

Ritorniamo al nostro impasto che abbiamo lasciato riposare. Cospargiamo una spianatoia di farina di riso bianco, per mantenere il nostro piatto totalmente a base di riso e naturalmente gluten free. Aiutandoci con la farina di riso cerchiamo di stendere il nostro impasto che risulterà molto morbido. la farina permetterà di sigillare e rendere asciutto il nostro impasto. Lavorate poco per ottenere il classico maccherone che taglieremo a tocchetti per formare i nostri gnocchi.

Mettiamo a bollire l’acqua in pentola e appena raggiunto il punto di bollore caliamo i nostri gnocchi. Evitate di utilizzare cucchiai o forchette nei primi minuti di cottura. Il peso della farina porterà verso il fondo i nostri gnocchi. Possiamo scuotere un poco la nostra pentola ma i nostri gnocchi difficilmente verranno a galla. Lasciamo cucinare per 5 minuti e poi recuperiamo con mestolo forato e saltiamo nel condimento aggiungendo un poco di acqua di cottura per continuare ad insaporire.



Non abbiate paura l’acqua risulterà molto scura e leggermente melmosa. Caratteristica di questa farina che trasporta con se tutti i principi del cereale. Potete usare del formaggio pecorino o parmigiano per legare ulteriormente a fine cottura.