Seleziona Pagina

Semi di chia ricette, proprietà e benefici per utilizzarli al meglio

Consigli, Guide pratiche | 0 commenti

Questo piccolissimo seme è diventato molto popolare negli ultimi anni. È soprattutto aumentato il suo utilizzo nella dieta di milioni di persone. Le ridotte dimensioni e il gusto delicato si sposa facilmente in molti piatti. Inoltre la sua versatilità ha permesso a questo curioso seme, di entrare nelle diete di molte persone attente alla salute alimentare. Ora vedremo con i semi di chia ricette, proprietà e benefici per utilizzarli al meglio, anche in modo curioso ma pratico, per cominciare a consumare questo importante alimento.

Proprietà nutrizionali e benefici dei semi di chia

Una delle principali caratteristiche dei semi di chia, è la sua fibra insolubile, la quale non si scioglie in una soluzione acquosa. Questa particolare caratteristica aiuta l’organismo a sentire maggiormente il senso di sazietà. Oltre a questo i semi di chia aiutano a prevenire la stitichezza compattando le feci. Per meglio comprendere, vedremo il curioso fenomeno dei semi a contatto con i liquidi.

I semi di chia forniscono anche grassi sani, proteine ​​e antiossidanti che proteggono le cellule. Sono una buona fonte di minerali, come: calcio, ferro, zinco, rame, manganese, niacina e magnesio, sali minerali, fibre vegetali.

Aiutano a controllare lo zucchero nel sangue, sono ricchi di omega 3 e aiutano a migliorare il livello di colesterolo.

Dopo l’elenco di queste importanti proprietà andiamo a scoprire gli impieghi di questo curioso semino.

 

 

Non perdere le ricette del mese, Iscriviti alla newsletter!

ricette - consigli - curiosità

Farine Speciali

Semi di chia, ricette e modi per utilizzarli

I semi di chia hanno un gusto delicato e assorbono facilmente e velocemente il gusto dell’alimento a cui vengono associati. A contatto con liquidi si gonfiano producendo un rivestimento gelatinoso facile da digerire. Proprio questa caratteristica permette a questo seme di essere utilizzato come gelificante naturale.

Si possono aggiungere direttamente ad alimenti liquidi come succhi di frutta o yogurt nelle proporzioni 1/3 chia 2/3 di liquido. La formazione del gel avviene in pochi minuti anche se, maggiore è il tempo maggiore è la densità del gel.

Potete macinare i semi per ottenere una farina che, una volta macinata, mantiene le stesse proprietà del seme. Ovviamente le ridotte dimensioni del prodotto si adattano così come sono; la scelta di macinare i semi di chia è solo per evitare di sentire tra i denti la presenza di questo piccolo seme che per dimensioni ricordano gli acheni delle fragole, i semini gialli che rivestono il frutto.

Consigli per un uso in cucina

  1. Frullati
    Potete aggiungere dei cucchiai di semi durante la preparazione di frullati di frutta o verdura. La proprietà gelificante permetterà di ottenere dei frullati più compatti. Anche nelle verdure frullate la presenza dei semi di chia, permette di ottenere delle curiose vellutate compatte. Ovviamente apportando tutti i benefici e proprietà di cui abbiamo già parlato.
  2. Insalate
    I semi di chia si uniscono bene al condimento delle insalate: olio, aceto, limone o yogurt. Ovviamente più semi aggiungerete maggiore sarà la densità del condimento.
  3. Budini e marmellate
    Questa caratteristica dei semi di chia di gelificare a contatto con i liquidi ha permesso a questo seme di essere utilizzato per formare dei budini naturali semplici da preparare. Potete realizzare dei budini per la colazione o dei raffinati dessert per fine cena con gli amici. Per questa sua caratteristica, che lo rende molto simile alla tapioca, potete preparare tutti gli originali pudding che la fantasia vi suggerisce. 
  4. Pane, focacce, pizze e torte dolci e salate
    Potete usare i semi direttamente negli impasti per pane, pizze e focacce. Oppure nei dolci in sostituzione delle uova. La capacità dei semi di chia di trattenere i liquidi permetterà ai prodotti da forno di rimanere sempre umidi.

  1. Al posto del pangrattato
    Un curioso utilizzo dei semi di chia è quello di utilizzarli al posto del pangrattato nelle ricette. Esempio frittate, polpette, ecc. In tutte quelle occasioni dove il pangrattato svolge la funzione di legante, potete sostituire con semi di chia, facendo attenzione alla quantità. Serviranno meno cucchiai di chia al posto del pane oltre al fatto che i semi di chia sono senza glutine e sono utilizzabili per chi segue diete gluten free.
  2. Marmellate o confetture senza cottura
    La caratteristica dei semi di chia di formare questa sostanza gelificante permette di realizzare velocemente delle marmellate o confetture partendo dalla purea della frutta fresca con l’aggiunta di dolcificante. La marmellata o confettura ottenuta è un prodotto naturale che si prepara in 5 minuti e si consuma fresco tutte le volte che si desidera. Potete conservare la marmellata in frigo per qualche giorno.
    Usate frutta fresca, dolcificante naturale e semi di chia per una marmellata dietetica. Provate questa semplice confettura senza cottura fragole e chia che abbiamo preparato pochissimo tempo.

Come usare i semi di chia al posto delle uova

Per utilizzare i semi di chia al posto delle uova dovete miscelare un cucchiaio di semi di chia con tre cucchiai di acqua. Lasciate in infusione per almeno 15 minuti e trascorso questo tempo si formerà un gel naturale che per consistenza e quantità sostituisce la funzione delle uova. Potete utilizzare l’equivalente ottenuto al posto di uovo.

Ovviamente maggiore sarà il tempo che lascerete i semi di chia in acqua, maggiore sarà la sua consistenza. Così potrete utilizzare il gel nella preparazione torte in sostituzione delle uova.

Semi di chia ricette: uovo vegano

Come fare l’uovo vegano

I semi di chia sono un addensante naturale che unito all’acqua produce un  gel che li rende perfetti a sostituire le uova. Con questa ricetta otterremo un uovo vegano. 

Semi di chia ricette: uovo vegano
Condividi su

Ricette per Menù

NEWSLETTER

Non perdere le nostre ricette! Iscriviti alla nostra newsletter.

0 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.