Spesso viene chiesto come e dove acquistare le farine impiegate nelle nostre ricette. In molte pagine del nostro blog, indichiamo la possibilità di auto produrre farina di fagioli con robot da cucina o macina caffè. Ovviamente trovare il prodotto già confezionato in un negozio, agevola sicuramente. Questo non dovrebbe scoraggiare coloro che vivono in località dove è difficile trovare tutte queste ‘mercanzie’. Di sicuro troveranno confezioni di fagioli secchi presso un normale negozio di alimentari. Difatti la farina di fagioli o di legumi in genere, è il derivato di un alimento sano e comune nella nostra alimentazione. L’uso della farina non è una invenzione moderna; è utilizzata da sempre in molte ricette anche in cucine diverse dalla nostra. Seguendo alcuni consigli vedrete con semplicità come fare la farina di fagioli in casa.



Come produrre farina di fagioli

Per l’auto produzione, consigliamo di utilizzare i comuni fagioli bianchi o i borlotti, facili da reperire in tutti i supermercati. Lavate velocemente i fagioli, asciugateli su un panno asciutto ed eventualmente dopo qualche ora passateli al forno, una decina di minuti, a bassa temperatura per rimuovere l’umidità in eccesso (in realtà questa procedura non viene praticata dalla grande produzione industriale). Per produrre farina di fagioli, procedete in piccole dosi introducendoli nel macina caffè oppure nel bicchiere frullatore. Fate attenzione a non surriscaldare troppo le lame. Nella prima passata basteranno due minuti, poi fermatevi. Parliamo di circa 80-100 gr per volta nel bicchiere frullatore. Setacciate e trattenete la parte rimasta più grossa che ripasserete successivamente. Saranno necessari più passaggi e molta pazienza.

PRODURRE FARINA DI FAGIOLI



La farina ottenuta, può essere conservata in un barattolo di vetro ben chiuso. Stesso procedimento per altri tipi di fagioli, dal bianco al nero. Le diverse tipologie di fagioli forniscono anche risultati diversi per l’impiego che ne faremo, esempio:

  • Usate la farina di fagioli bianchi nella lievitazione di pane e pizza. Questo renderà il prodotto finito più burroso. Sperimentate l’utilizzo partendo da percentuali basse 20-25 %. La particolarità della farina di fagioli è quella di essere neutra. Ciò non toglie che un uso eccessivo potrebbe compromettere la struttura dell’impasto e la lievitazione con farine più integrali e quindi con meno glutine, in questo caso non andate oltre il 10-15%.
  • Usate farina di fagioli nei sughi e nelle zuppe. Conferirà spessore e cremosità oltre ad esaltare e amplificare il sapore di ciò che state cucinando. Non solo! L’uso  di questa farina permetterà la riduzione del contenuto dei grassi nelle zuppe. Considerate almeno una cottura di 10-15 minuti.
  • Sperimentate con latte vegetale e farina di fagioli bianchi, per  la produzione, in sostituzione, della panna da cucina.
  • Farina di fagioli bianchi nella panatura o nelle  pastelle per frittura. Miscelatela al 50%. Il gusto delicato non altera il sapore.
  • Sperimentate l’uso per la produzione di pasta con uova  (gluten free – senza glutine), tagliatelle, maltagliati
  • Potete produrre della besciamella molto densa da utilizzare per la preparazione di pasta al forno o altri timballi.
  • Usatela come addensante di carni stufate, pollo in padella ecc

Sperimentate e condividete le vostre soluzioni. 😉